Festa della Madonna della Libera a Pratola Peligna il 5 Maggio 2013

Immagine Festa Madonna della LiberaDomenica 5 Maggio 2013, si celebra la Festa della Madonna della Libera a Pratola Peligna, in provincia de L'Aquila. La festa è tra i più antichi e sentiti eventi religiosi della Valle Peligna.

Più informazioni su: Feste Popolari a Pratola Peligna, Feste Popolari nella Provincia de L'Aquila, Feste Popolari in Abruzzo, Eventi a Pratola Peligna, Eventi nella Provincia de L'Aquila, Eventi in Abruzzo.

Le origini della festa risalgono al 1456, quando la peste colpì il borgo di Pratola Peligna. Un contadino, rifugiatosi in una chiesa, sognò che la Madonna avrebbe protetto la popolazione dalla pestilenza. Appena si destò, vide un quadro della Vergine Maria a cui si rivolse gridando: "Madonna, liberaci!". E la Beata Vergine liberò il paese dalla pestilenza.

I rituali iniziano il Venerdì precedente la festa, con l'arrivo in paese della "Compagnia di Gioia dei Marsi", un folto gruppo di fedeli che percorre in pellegrinaggio, tutti gli anni, il sentiero che unisce Gioia dei Marsi a Pratola Peligna (circa 50 km). I devoti si recano presso il Santuario della Madonna della Libera ed eseguono il tradizionale "strascino", ovvero percorrono in ginocchio, pregando, il percorso dall'ingrsso della chiesa all'altare, dove è posto il quadro della Madonna Liberatrice.

Il Sabato, all'interno del Santuario, viene esposto il quadro della Vergine e fatto avanzare meccanicamente tra i fedeli riuniti in preghiera. La Domenica si svolge la solenne processione per le vie del centro di Pratola Peligna.

Pratola Peligna è un comune di circa 8000 abitanti, che fa parte della Comunità montana Peligna. Il centro del paese dista 52 km da Chieti, 60 km da L'Aquila, 64 km da Pescara, 118 km da Teramo (clicca qui per visualizzare il paese su Google Map).

Sito istituzionale del Comune di Pratola Peligna: www.comune.pratolapeligna.aq.it

Guarda il video documentario della Festa della Madonna della Libera di Pratola Peligna:

Immagine anteprima YouTube

Lascia un Commento


*