Spoltore

La città di Spoltore si trova in provincia di Pescara, in Abruzzo. Fino a pochi anni fa si credeva che i primi insediamenti nel suo territorio risalissero all’epoca italica. Nell’area del borgo di Spoltore sono state rinvenute, infatti, necropoli appartenenti al popolo italico dei Vestini. In realtà, dalla scoperta di una sepoltura a fossa avvenuta nel sito archeologico di Santa Teresa di Spoltore, datata 2001,si è venuti a conoscenza del fatto che il territorio di Spoltore fosse già abitato in epoca neolitica, già dalla metà del terzo millennio a.C. Il reperto è oggi visionabile nel Museo di Storia delle Scienze Biomediche di Chieti. Da studi recenti sembrerebbe che l’antico paese costituisse anche uno dei tre borghi autonomi, insieme a  Città Sant’Angelo e Moscufo, che formavano uno dei più grandi centri della popolazione dei Vestini, la città di Angulum. Recenti scavi, infatti, hanno riportato alla luce antichissimi reperti che localizzerebbero l’antico municipium di  Angulum proprio nel centro della città di Spoltore.

Il ritrovamento di molti reperti archeologici, quali colonne, lapidi, pavimenti, necropoli,  sono la testimonianza che, successivamente, tutta l’area divenne presidio romano. Il nome Spoltore, tuttavia, nasce con l’arrivo dei Longobardi e deriva dalla lingua germanica, e più precisamente dalla parola “spelt”, farro, di cui tutta l’area era ricca produttrice. Le prime fonti scritte del borgo di Spoltore fanno riferimento ad una cittadina chiamata Spelturum, in epoca medievale. Durante il periodo normanno il feudo faceva parte della Contea di Loreto per poi passare, nel tempo, sotto il dominio di diversi casati.

Tra il XV° e il XVII° secolo si è avuto il periodo di massimo splendore del borgo di Spoltore. Durante questo periodo sono state ristrutturate o edificate quelle che ancora oggi sono le sue principali attrattive: la chiesa di San Panfilo, costruita intorno al XI° secolo, viene finemente ristrutturata. Anche la Chiesa di Santa Maria della Porta viene sottoposta ad una grande opera di restaurazione. All’inizio del XVII° secolo ebbero inizio anche i lavori di costruzione del magnifico Convento adiacente alla chiesa di San Panfilo “fuori le mura”. Nel 1763 venne costruita,  sopra l’antica chiesa di S. Maria della Porta, la Chiesa Parrocchiale Matrice e di S. Antonio.

Altri importanti monumenti da visitare: l’antica Torre De Sterlich, meravigliosa opera di cui si ignora la data di edificazione, che domina l’intero territorio; il Castrum Spulturri, castello edificato probabilmente intorno al secolo VIII°, del quale oggi sono rimasti preservati solo due torrioni  e il bastione nord; l’antichissima Fonte Barco, monumentale storica fontana.

Da sempre il paese di Spoltore è stato un centro attivissimo sotto l’aspetto culturale. Ancora oggi la cittadina ospita molte interessanti manifestazioni, tra le quali vanno assolutamente menzionate Spoltore Ensemble e l’evento pasquale della “Madonna che corre”.

Spoltore Ensemble rappresenta una manifestazione culturale di teatro, musica, mostre, danza, comici, teatro di strada. L’evento, che è stato istituito nell’anno 1983, dura una settimana, ha inizio verso la metà di Agosto, e ha visto la partecipazione di artisti di spessore internazionale quali, ad esempio, Giorgio Albertazzi, Irene Papas, Flavio Bucci, di comici come Paolo Rossi, Paolo Hendel, Aldo Giovanni e Giacomo, Giorgio Panariello, Peppe Lanzetta e di molti importanti musicisti, poeti, pittori.

La “madonna che corre” è, invece, un evento della tradizione religiosa, e rappresenta il momento in cui la Madre Maria vede il Figlio Gesù Risorto e corre nella sua direzione fino a quando non le cadono i drappi neri, che rappresentano il suo dolore, per vestirsi, poi, delle candide vesti portatrici di felicità e gioia.

Come arrivare a Spoltore

Dal Nord e dal Sud Italia: prendere l’autostrada Adriatica A14, con direzione Bologna, se si viene dal Sud, o Bari, se si viene dal Nord. Arrivati in Abruzzo, uscire a Pescara Ovest/Chieti, imboccare l’asse attrezzato, RA12, con prima direzione Pescara, poi seguire la direzione Ancona. Uscire a ospedale/Spoltore, seguire l’indicazione Spoltore, prendere la SS16 bis, seguire sempre la direzione Spoltore

Da Pescara: prendere la SS16 con direzione Chieti, per poi seguire la direzione Spoltore

Lascia un Commento


*